2.3 – Recupero attrattori turistici

Azione 2 – Intervento 2.3

Interventi di ristrutturazione di attrattori turistici a supporto dello Smart Land TDM

Download scheda sintesi intervento

———Scheda intervento——–


Premessa


Nella Strateia di Sviluppo Locale (SSL) TDM un paragrafo dell’analisi di contesto è stato dedicato al vasto e importante patrimonio naturale e culturale dell’area che mostra la presenza di superficie protetta (ZPS, SIC) oltre che un interessante patrimonio paesaggistico, con alcuni residui di bosco, zone umide o macchie mediterranee ideali per un progetto di destagionalizzazione, anche attraverso forme di fruizione lenta. Diffusa è la presenza di beni di interesse artistico, archeologico, etno-antropologico, archivistico e bibliografico e altre testimonianze di antiche civiltà, immobili e aree espressione dei valori storici, culturali e morfologici esistiti nonché testimonianze storico-culturali fortemente connesse alla vocazione agricola, artigianale e rurale, che se recuperati e valorizzati possono arricchire l’esperienza di viaggio dei turisti e fruitori locali. L’analisi SWOT rileva una crescente attenzione alla valorizzazione del patrimonio locale; tuttavia si segnalano anche condizioni di degrado ambientale (discariche), scarsa fruibilità e accessibilità (infrastrutture inadeguate) oltre che ha un potenziale ancora inespresso.


Obiettivi dell’intervento


Obiettivo dell’intervento è valorizzare la propria identità, privilegiando il riuso e la valorizzazione dell’esistente in un rinnovamento che si basa sulla conservazione e manutenzione del patrimonio, rendendo fruibili i contenuti e mettendo a disposizione della comunità locale e dei viaggiatori luoghi dove poter apprezzare e conoscere la cultura e l’identità della TDM.

A titolo esemplificativo e non esaustivo si riportiamo i seguenti ambiti d’intervento:

  • opere di recupero, restauro e risanamento conservativo, compresi interventi per l’accessibilità di strutture, immobili e fabbricati di valore storico culturale e paesaggistico tipici del nostro territorio al fine di inserirli nell’offerta turistica integrata Smart Land;
  • valorizzazione di beni di interesse artistico, archeologico, etno-antropologico, archivistico e bibliografico e altre testimonianze di antiche civiltà di dell’identità locale, anche attraverso l’uso di nuove tecnologie (App, gamification, realtà virtuale/aumentata, ecc);
  • interventi di riqualificazione di piccoli musei e/o biblioteche per migliorare la presentazione delle raccolte museali e/ libri per renderli più attrattivi e interessanti per i turisti, anche con soluzioni dal forte contenuto innovativo;
  • recupero e/o valorizzazione di piccole emergenze di particolare e comprovato interesse artistico, storico e archeologico, o che rivestono un interesse sotto il profilo paesaggistico, poste nei pressi dei sentieri che compongono gli itinerari del territorio, anche attraverso soluzioni innovative;
  • piccole opere di manutenzione straordinaria sui sentieri di accesso alle emergenze storico-culturali e architettoniche, sistemazione delle aree pertinenziali, in modo da renderle pienamente fruibili ai turisti e creare piccole isole sensoriali;
  • riqualificazione di aree pubbliche da destinare all’ampliamento della rete degli itinerari;
  • riqualificazione di aree naturali e rurali a fruizione pubblica, quali a titolo meramente esemplificativo e non esaustivo: aree pic-nic, punti sosta, percorsi attrezzati per il walking, birdwatching, mountain bike, boschi, aree attrezzate per l’infanzia, ecc.;
  • Riqualificazione di archeologia industriale da destinare a spazi di co-working rurale/museo, ecc.;

Beneficiari


I soggetti beneficiari del presente intervento sono:

  • Sotto-intervento A) Enti Pubblici.

I soggetti beneficiari del presente sotto-intervento sono esclusivamente le amministrazioni Comunali ricadenti nel territorio del GAL Terra dei Messapi (Cellino San Marco, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico e Torchiarolo) possessori dell’immobile/area oggetto dell’intervento.

  • Sotto-intervento B) Privati.

I soggetti beneficiari del presente sotto-intervento sono privati possessori dell’immobili/area oggetto dell’intervento localizzato nel territorio del GAL Terra dei Messapi (Cellino San Marco, Francavilla Fontana, Latiano, Mesagne, San Donaci, San Pancrazio Salentino, San Pietro Vernotico e Torchiarolo).

 


Note


Le informazioni presenti in questa scheda hanno uno scopo meramente informativo. Invitiamo tutte le persone interessate a prendere visione del bando e di tutta la documentazione allegata nella sezione bandi di questo sito. Consigliamo tutti gli interessati ad iscriversi al servizio di newsletter e seguire la comunicazione ufficiale sul sito web www.terradeimessapi.it e sui canali social media.

 

A titolo esemplificativo: