OCM Vino – Misura Investimenti: pubblicazione avviso

Il

19

gennaio


Approvato l’avviso per la presentazione delle domande di aiuto relative alla Misura “Investimenti” –  OCM Vino – Campagna 2017-2018 del Piano Nazionale di Sostegno Vitivinicolo. Al paragrafo 8 dell’avviso sono esplicitati modalità e termini per la presentazione delle istanze. Il provvedimento dirigenziale di approvazione del bando, DD n. 256/2017, è pubblicato nel Bollettino ufficiale regionale n. 9 del 18 gennaio 2018.

Chi può beneficiarie

  1. MICROIMPRESE, PICCOLE E MEDIE IMPRESE
  2. IMPRESE QUALIFICATE COME INTERMEDIE
  3. IMPRESE CLASSIFICATE COME GRANDE IMPRESA (ovvero che occupi più di 750 dipendenti o il cui fatturato sia superiore ai 200 milioni di Euro.

Le imprese devono svolgere almeno una delle seguenti attività:

  1.  la produzione di mosto di uve ottenuto dalla trasformazione di uve fresche da esse stesse ottenute, acquistate, o conferite dai soci, anche ai fini della sua commercializzazione;
  2. la produzione di vino ottenuto dalla trasformazione di uve fresche o da mostro di uve da esse stesse ottenuti, acquistati o conferiti dai soci, anche ai fini della commercializzazione;
  3. l’elaborazione, l’affinamento e/o il confezionamento del vino conferito dai soci, e/o acquistato anche ai fini della sua commercializzazione. Sono escluse le imprese che effettuano la sola attività di commercializzazione dei prodotti oggetto del sostegno;
  4. la produzione di vino attraverso la lavorazione delle proprie uve da parte di terzi vinificatori qualora la domanda sia rivolta a realizzare ex novo un impianto di trattamento o una infrastruttura vinicola, anche ai fini della commercializzazione.

Beneficano dell’aiuto anche le organizzazioni interprofessionali compresi i Consorzi di tutela, per la registrazione dei marchi collettivi delle denominazioni.

Tutti devono avere sede operativa nella Regione Puglia

Attività ammissibili al finanziamento, volumi degli investimenti

1) Realizzazione di punti vendita e sale degustazione extra aziendali dei vini regionali sul territorio regionale e nazionale*;

Spesa Ammissibile: Importo minimo euro 30.000,00; importo massimo euro 200.000,00

2) Attività di e-commerce – “Cantina virtuale”

Spesa Ammissibile: Importo minimo euro 5.000,00; importo massimo euro 30.000,00

3) Logistica a sostegno della filiera vitivinicola (Show-room; piattaforma logistica)

Spesa Ammissibile: Importo minimo euro30.000,00; importo massimo euro 400.000,00*

*nel caso di progetti presentati da Consorzio di tutela/organizzazione interprofessionali l’importo complessivo degli investimenti è elevato a 500.000,00 e 1.000.000 euro.

Si possono richiedere aiuti per più azioni

Contributo

Contributo pubblico pari al 50% della spesa ammissibile.  Il contributo si riduce al 25% per le imprese di cui alla lettera b) e al 19% per le imprese della lettera c).

Come partecipare

Il richiedente può presentare al massimo due Domande di Aiuto (DdA), per ciascuna campagna vitivinicola e per Regione/PA. L’investimento proposto nella DdA può essere ESCLUSIVAMENTE di durata annuale e/o biennale.

La compilazione e presentazione della DdA è effettuata per via telematica, utilizzando le funzioni on-line messe a disposizione dall’OP AGEA sul portale SIAN

Termine ultimo per il rilascio informatico della DdA è il 15/02/2018. La copia cartacea della DdA rilasciata dal portale SIAN – sottoscritta da parte del titolare o del legale rappresentante, corredata di tutti i documenti di cui al paragrafo 8.5 dell’avviso, dovrà essere trasmessa in plico chiuso nei modi e termini di cui al paragrafo 9.

Per ogni approfondimento di seguito il link per scaricare il bando: clicca


←  Indietro