Avviso operazione 5.1.A Xylella

Il

11

dicembre


Al via l’operazione 5.1.A del Piano Strategico Regionale. Obiettivo: fermare l’avanzata e la diffusione della fitopatia e salvaguardare il paesaggio rurale.

 

La Regione Puglia apre l’avviso pubblico operazione 5.1.A del PSR 2014-2020 per il sostegno a “Investimenti finalizzati alla prevenzione della diffusione di Xylella fastidiosa su olivo”. Cinque milioni di euro destinati agli agricoltori e alle aziende agricole, anche enti pubblici, per l’esecuzione di potature straordinarie conservative e l’installazione di strutture anti-insetto su ulivi monumentali censiti che si trovano in zona delimitata.

«In questo momento – sottolinea l’assessore regionale alle Risorse agroalimentari, Leonardo di Gioia – la priorità è quella di bloccare con ogni mezzo l’avanzata e la diffusione della fitopatia verso la Piana degli Olivi Monumentali di Puglia, peculiare esempio di paesaggio agrario millenario di recente inserimento nel Registro nazionale dei Paesaggi rurali storici.

L’Operazione 5.1.A interessa i soli olivi monumentali censiti, non essendo al momento sostenibile la possibilità di estendere l’intervento agli olivi monumentali non censiti o a quelli in fase di riconoscimento.

Di seguito una scheda riassuntiva

OBIETTIVI Obietto dell’avviso è sostenere investimenti finalizzati alla prevenzione della diffusione del patogeno da quarantena Xylella fastidiosa su olivo contenendone la fonti di inoculo batterico presenti negli areali olivetati e l’aggravarsi dei danni al potenziale agricolo regionale.
RISORSE FINANZIARIE La dotazione finanziaria complessiva dell’operazione è di 5.000.000,00 € (cinque milioni)
TIPOLOGIE DI INTERVENTO Potatura straordinaria di ulivi monumentali censiti finalizzati alla prevenzione di problematiche fitosanitarie nell’ottica del mantenimento delle caratteristiche morfologiche di pregio distintive delle piante monumentali.

Acquisto e installazione di strutture di protezione (reti anti-insetto) per la salvaguardia di ulivi monumentali censiti

LOCALIZZAZIONE INTERVENTI Riferimento allegati 1 e 2 della determinazione del dirigente della sezione fitosanitaria n. 16 del 10 febbraio 2017 e s.m.i., pubblicata su B.U.R.P. n. 24 del 23 febbraio 2017.

·      Zone delimitata distinta in zona infetta in cui si applicano le misure di contenimento;

·      Zone cuscinetto

·      Zone infetta

BENEFICIARI Agricoltori, così come definiti dall’art. 4, comma 1, lett. a), del Reg. (UE) n. 1307/2013, le associazioni di agricoltori e le aziende agricole di Enti Pubblici, come da specifiche art. 7 dell’avviso pubblico
COSTI AMMISSIBILI a) Interventi di potatura straordinaria e successiva eliminazione dei ricacci (polloni e succhioni) per la salvaguardia di ulivi monumentali censiti, di cui alla Legge Regionale 14/2017.

Importo massimo ammissibile pari a 40,00 euro/pianta

b) acquisto e installazione di strutture di protezione (reti anti-insetto) per la salvaguardia di ulivi monumentali censiti, di cui alla Legge Regionale 14/2017.

Importo massimo ammissibile pari a 30,00 euro/metro lineare per strutture realizzate

In aggiunto al costo massimo ammissibile per le operazioni di cui alle tipologie a) e b) è riconosciuta una spesa generale nella misura massima del 6% sul totale delle spese ammissibili.

Gli interventi potranno essere realizzati su ulivi monumentali censiti ubicati in zona delimitata, come da provvedimento del servizio fitosanitario regionale, e non risultare infetti.

Si dovrà optare per l’una o l’altra tipologia di intervento sull’intera azienda agricola.

CARATTERISTICHE DEL CONTRIBUTO Per tutti gli interventi ammissibili al sostegno è riconosciuto un contributo pari al 100%.

Non sono previsti massimali di investimento

TERMINE E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DDS E DELLA DOCUMENTAZIONE I soggetti che intendono partecipare all’avviso, preliminarmente alla compilazione della DdS, sono obbligati alla costituzione e/o aggiornamento del fascicolo aziendale.
I termini di operatività del portale SIAN sono fissati dalle ore 12.00 del 11/12/2017 (termine iniziale) e fino alle ore 24.00 del giorno 22/01/2018 (termine finale).La DDS corredata da tutta la documentazione di cui all’art. 13 dell’Avviso deve essere inviata al Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale e Ambientale – Responsabile della Operazione 5.1.A – all’indirizzo PEC: calamitaeagroambiente.psr@rupar.puglia.it – entro e non oltre le ore 12.00 del 29/01/2018.

Per scaricare l’avviso pubblico ed approfondimenti di seguito il link


←  Indietro