Bando PugliaPartecipa

Il

1

maggio


Bando PugliaPartecipa

Riparte PugliaPartecipa il bando della Regione Puglia che finanzia processi partecipativi proposti da Comuni, enti del terzo settore, associazioni, scuole e Università. La nuova scadenza dell’Avviso scaricabile all’indirizzo www.regione.puglia.it/partecipazione è 31 maggio entro le ore 12.

Cos’è il Bando Puglia Partecipa

Il Bando è finalizzato a promuovere la realizzazione di interventi e attività nell’interesse della comunità locale, coinvolgendo la cittadinanza in forme di partecipazione e co-progettazione, favorendo la diffusione della cultura della partecipazione e valorizzando il ruolo di tutti i soggetti del territorio.

Soggetti ammissibili nel Bando

Sono ammessi a presentare proposte per il Bando Puglia Partecipa, enti con sede legale in Puglia, in particolare:

  1. le scuole, le università ed i centri di ricerca;
  2. ETS enti del terzo settore di cui al D.lgs. 117/2017;
  3. comitati di cittadini costituiti con atto formale;
  4. enti associativi non a scopo di lucro, non rientranti nel Terzo settore;
  5. le associazioni di categoria datoriali presenti nel CNEL;
  6. sindacati, partiti e movimenti politici;
  7. enti locali, anche in forma associata, o altra pubblica amministrazione;
  8. cooperative di comunità

Contenuto e durata delle proposte

Sono ammessi al presente avviso esclusivamente proposte concernenti processi partecipativi, che prevedono attività di coinvolgimento, informazione, formazione, progettazione, elaborazione e discussione congiunta tra attori pubblici e attori privati e che siano di interesse generale per la comunità locale. Le proposte di processo partecipativo possono riguardare differenti Aree:

  • Istituzionale;
  • Territorio e Ambiente;
  • Welfare, Inclusione e Cura della persona;
  • Innovazione e Sviluppo.

Si consideri che, le progettualità proposte devono avere durata di almeno due (2) mesi e non superiore a sei (6) mesi dal loro avvio.

Sostegno Finanziario Puglia Partecipa

Il budget complessivo della Regione Puglia per il presente avviso Puglia Partecipa è  di € 350.000,00, ma bisogna considerare che ogni singolo progetto può ottenere un finanziamento massimo regionale pari a  20.000,00 e il contributo regionale non può superare l’80% del costo complessivo della proposta.

Ogni proposta – pena la non ammissibilità – dovrà essere obbligatoriamente cofinanziata dal soggetto proponente ed eventuali partner, almeno per il 20% del suo costo complessivo.

Spese ammissibili al Bando

Per il bando  Puglia Partecipa sono ritenute ammissibili le seguenti macro voci di spesa, riconducibili alle attività inerenti il processo partecipativo proposto:

  1. Oneri per la gestione (Max 10%)
  2. Oneri per la progettazione e il monitoraggio
  3. Oneri per la formazione esclusivamente riferita alla cultura della partecipazione, di pratiche e metodi;
  4. Oneri per la fornitura di servizi finalizzati allo svolgimento dei processi partecipativi
  5. Oneri per la comunicazione del progetto;
  6. Oneri per affitto, assicurazioni e noli per lo svolgimento del processo;
  7. Oneri per acquisto materiali per lo svolgimento del processo;
  8. Oneri per beni materiali (Max 2.000 €), dunque c’è un limite notevole nell’acquisto di beni.

Termini e modalità di presentazione della domanda a Puglia Partecipa

L’istanza, a pena di esclusione, e la relativa documentazione dovranno essere trasmesse, tramite PEC, alla Regione Puglia – Ufficio Partecipazione al seguente indirizzo partecipazione.regione@pec.rupar.puglia.it

Inoltre, la presentazione delle proposte progettuali potrà avvenire:

  1. II^ SCADENZA: a partire dal 1° maggio 2019 ed entro e non oltre le ore 12.00 del 31 maggio 2019. Le istanze presentate alla prima scadenza e non ammesse a contributo potranno essere ripresentate alla seconda scadenza.

Link e Approfondimenti

Sito Ufficiale bando Puglia Partecipa – Regione Puglia


←  Indietro