Contributo straordinario ai Comuni per la rimozione dei rifiuti su aree costiere

Il

17

aprile


Contributo straordinario ai Comuni per le attività di rimozione dei rifiuti presenti su aree costiere

Pubblicato nel BURP n. 42 del 17-04-2019 il provvedimento di autorizzazione della Giunta Regionale all’erogazione del contributo straordinario  ai Comuni per le attività di rimozione dei rifiuti presenti su aree costiere.

Obiettivi del provvedimento

La Puglia è tra le regioni italiane con il maggiore sviluppo costiero ed è una regione ad altissima vocazione turistica, meta sempre più apprezzata anche internazionalmente.

Con quasi 900 km di costa, molti dei quali di straordinaria bellezza, inevitabilmente il turismo balneare ha un peso notevole. Negli ultimi anni, però, la parola d’ordine degli addetti al lavoro è “destagionalizzazione”: un obiettivo che si cerca di raggiungere non solo promuovendo altri tipi di turismo, alla scoperta dell’entroterra e dei suoi patrimoni, materiali e immateriali, ma anche estendendo la stagione balneare oltre i suoi classici limiti. Questo secondo aspetto richiede che le spiagge e le coste siano fruibili e conservino inalterato il loro charme anche oltre i mesi della stagione estiva, quando, invece, sono spesso e più facilmente vittime di atti di inciviltà o subiscono l’azione di agenti atmosferici avversi, con conseguente accumulo di rifiuti abbandonati o spiaggiati. È necessario, quindi, contrastare i fenomeni dell’abbandono illecito e dello spiaggiamento di rifiuti per mantenere inalterata nel tempo la bellezza della nostra costa.

Vista la Legge regionale del 28 dicembre 2018 n. 67, art. 11: “Sostegno ai comuni per le spese di rimozione di rifiuti presenti sulle aree costiere”, in data 4 aprile la Giunta Regionale ha autorizzato lo stanziamento € 4.000.000,00 (quattro milioni) per l’erogazione del contributo straordinario  ai Comuni per le attività di rimozione dei rifiuti presenti su aree costiere.

Come chiedere il contributo straordinario

L’Esecutivo ha approvato la scheda di richiesta di ammissione al contributo  stabilendo  che, per l’accesso allo stesso, i Comuni dovranno inviare, unitamente al progetto di intervento, entro trenta giorni dal giorno successivo alla pubblicazione del presente provvedimento sul B.U.R.P, alla Sezione Ciclo Rifiuti e Bonifiche esclusivamente mediante posta elettronica certificata all’indirizzo PEC : serv.rifiutiebonifica@pec.rupar.puglia.it.Il messaggio di PEC deve riportare come oggetto la dicitura: “Rimozione rifiuti aree costiere 2019”.

Per maggiori informazioni, link provvedimento


←  Indietro