Agevolazioni per i danni causati da Xylella

Il

17

settembre


Declaratoria Xylella Fastidiosa

Il ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo ha riconosciuto i danni della Xylella con carattere di eccezionalità nelle 3 Province di Brindisi, Lecce e Taranto. Ciò permetterà a chi ha subito danni non inferiori al 30% della propria produzione di usufruire delle agevolazioni del Fondo di Solidarietà Nazionale già previste per altri tipi di danni e colture.

Presentazione istanze entro il 15 ottobre 2018

Si comunica che sulla Gazzetta Ufficiale n. 202 del 31 Agosto 2018 è stato pubblicato il Decreto del 10 Agosto 2018 del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali e del Turismo con il quale è stata dichiarata l’esistenza del carattere di eccezionalità degli eventi calamitosi per i danni causati alle produzioni dalle infezioni da “Xylella Fastidiosa” nella provincia di Brindisi, Lecce e Taranto, nel periodo dal 01/01/2016 al 31/12/2017.

Al fine di favorire la ripresa economia possono usufruire delle provvidenze di cui al D.L.gs. 29 marzo 2004 n. 102 e ss.mm.ii. le imprese agricole di cui all’art. 2135 del Codice Civile iscritte al registro delle imprese, che hanno subito danni non inferiori al 30% della produzione lorda vendibile aziendale. Tali danni dovranno essere debitamente documentati.

 

Le misure compensative previste dalla declaratoria sono le seguenti:

  1. D.lgs. 102/2004 – Art. 5 c. 2 lett. a) “Contributo in conto capitale fino all’80% del danno accertato”;
  2. D.lgs. 102/2004 – Art. 5 c. 2 lett. b) “Prestiti ad ammortamento quinquennale”;
  3. D.lgs. 102/2004 – Art. 5 c. 2 lett. c) “Proroga delle operazioni di credito agrario”;
  4. D.lgs. 102/2004 – Art. 5 c. 2 lett. d) “Agevolazioni Previdenziali da richiedere direttamente all’Ente impositore territoriale INPS”;

 

Le domande di cui ai punti 1, 2 e 3 devono essere presentate al Comune in cui ricade la maggiore superficie aziendale entro 45 giorni dalla pubblicazione del decreto (Art. 5, c. 5 D.lgs. 102/2004) e, pertanto, improrogabilmente entro e non oltre il 15 ottobre 2018.

 

Per la modulistica o/e per maggiori informazioni si inviata a visitare i siti dei  Comuni di Competenza oppure a contattare gli uffici Agricoltura del Comune.

Per approfondimenti:


←  Indietro