Etichette dei prodotti alimentari

Il

24

settembre


Il sondaggio del Ministero sulle etichette dei prodotti alimentari

Quanto è importante sapere da dove viene ciò che mangiamo?

L’etichettatura è uno strumento essenziale per consentire al consumatore un acquisto sempre più consapevole. Per questo è sembrato importante coinvolgere direttamente i cittadini ad esprimersi sul tema. A tale scopo l’ISMEA ha ritenuto di realizzare una consultazione pubblica tra i consumatori e ricevere così il numero più elevato di contributi sull’importanza dell’indicazione dell’origine dei prodotti alimentari e della materia prima agricola utilizzata nella loro preparazione.

Perchè una consultazione pubblica?

Dopo il sondaggio del 2015, che ha visto la partecipazione di oltre 26.500 cittadini e i cui risultati sono stati alla base dei successivi provvedimenti normativi riguardanti l’etichettatura di origine di alcuni alimenti come pasta, latte e conserve di pomodoro, l’ISMEA, su indicazione del Ministero, ha messo a punto un analogo questionario da sottoporre nuovamente all’opinione pubblica.

Le domande hanno come obiettivo quello di esplorare l’opinione dei consumatori sul tema dell’origine della materia prima e dell’indicazione in etichetta del luogo di trasformazione per valutare, a distanza di tre anni dalla prima consultazione, quanto sia maturato l’interesse dell’opinione pubblica italiana sulla trasparenza di queste informazioni.

 

La consultazione pubblica è parte integrante di un progetto più ampio che mira a valutare l’impatto delle recenti norme nazionali sull’etichettatura in particolare dei derivati dei cereali e dei prodotti lattiero caseari, in sperimentazione sino alla prossima entrata in vigore del Regolamento Comunitario, che disciplinerà la materia in tutti gli Stati membri.

 

È un questionario che richiede poco più di 10 minuti, con 13 domande sulle origine dei prodotti, origine degli ingredienti/materie prime, luogo in cui avviene la trasformazione, informazioni in etichetta e prezzo. Per esempio, “quanto è importante conoscere il luogo in cui avviene la trasformazione delle materie prime di un prodotto alimentare?” oppure “quanto è importante che in etichetta sia facilmente individuabile e leggibile l’origine della materia prima dei prodotti alimentari?”. Pochi semplici quesiti che danno la possibilità agli italiani di esprimere la propria opinione e dare un indirizzo sulle future scelte politiche e legislative sulla materia.

 

Di seguito il sondaggio e le informazioni su come saranno utilizzate le risposte


←  Indietro