AVVISO PSR PUGLIA SOTTOMISURA 4.2

Il

19

giugno


AVVISO PSR PUGLIA SOTTOMISURA 4.2: SOSTEGNO AGLI INVESTIMENTI PER LA TRASFORMAZIONE, COMMERCIALIZZAZIONE E SVILUPPO DEI PRODOTTI AGRICOLI

La tanto attesa sottomisura 4.2 del PSR Puglia 2014-2020 è stata pubblicata ed è operativa. Il bando prevede aiuti a fondo perduto fino al 50% per gli investimenti attuati dalle aziende di trasformazione operanti nel territorio regionale. La misura stanzia fino a 91,5 Mln di Euro per favorire i processi di ammodernamento e di miglioramento delle prestazioni economiche ed ambientali delle imprese di stoccaggio, trasformazione e commercializzazione di prodotti agricoli.

OBIETTIVI

Migliorare le prestazioni economiche ed ambientali delle imprese di stoccaggio, trasformazione e commercializzazione del settore agroalimentare sostenendo gli investimenti strutturali e infrastrutturali che contribuiscono direttamente al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

BENEFICIARI

Possono presentare domanda di sostegno le PMI (microimprese, piccole, medie) e le grandi imprese che svolgono attività di trasformazione/lavorazione/commercializzazione di prodotti agricoli di cui all’Allegato I del trattato e che operano in uno dei seguenti comparti:

Olivicolo da olio;

Vitivinicolo;

Ortofrutticolo e floricolo;

Cerealicolo;

Zootecnico.

TIPOLOGIE DI INVESTIMENTO

La misura prevede aiuti agli investimenti delle imprese agroalimentari pugliesi finalizzati a:

  • la ristrutturazione, l’ammodernamento e/o l’ampliamento di immobili destinati allo stoccaggio, lavorazione/trasformazione, confezionamento e commercializzazione dei prodotti agricoli;
  • la realizzazione di nuove strutture con relativi impianti fissi (elettrici, idrici, fognari, ecc.) solamente per il comparto ortofrutticolo e floricolo;
  • l’introduzione di tecnologie e processi produttivi innovativi finalizzati a rispondere a nuove opportunità di mercato, a sviluppare prodotti di qualità e alla sicurezza alimentare;
  • il miglioramento delle performance ambientali, del processo produttivo e della sicurezza sul lavoro.

SPESE AMMISSIBILI

  • Costi di ampliamento, ristrutturazione, ammodernamento e/o ampliamento di immobili destinati allo stoccaggio, lavorazione/trasformazione, confezionamento e commercializzazione di prodotti agricoli;
  • realizzazione di nuove strutture (per il solo comparto ortofrutticolo e floricolo);
  • acquisto di immobili destinati alle predette attività;
  • acquisto di impianti, macchinari e attrezzature anche informatiche, nuovi;
  • costi relativi ad impianti dedicati alla produzione di energia da fonti rinnovabili, ad esclusivo uso aziendale;
  • spese generali nella misura del 6% del totale delle spese ammissibili (12% in caso in caso di opere edili e affini).

FORMA ED INTENSITA’ DELL’AIUTO

La misura contributi in conto capitale e/o conto interessi o in forma mista. L’intensità dell’aiuto varia a seconda delle dimensioni delle imprese richiedenti:

  • Piccole e medie imprese => 50%;
  • Grandi imprese => 25%.

LIMITI DELL’INVESTIMENTO

  • Costo totale minimo di investimento => € 200.000,00;
  • Costo totale massimo dell’investimento => € 4.000.000,00.

Nel rispetto del precitato limite massimo, il costo totale dell’investimento ammissibile è comunque subordinato alla dimostrazione della sostenibilità finanziaria degli investimenti proposti.

MODALITA’ E TERMINI DI PRESENTAZIONE DELLE DOMANDE

I soggetti che intendono partecipare al presente avviso, preliminarmente alla compilazione della DdS, sono obbligati alla costituzione e/o aggiornamento del fascicolo aziendale (anche di sola anagrafica), secondo le disposizioni dell’OP AGEA disponibili sul portale SIAN.

Le DdS devono essere compilate, stampate e rilasciate utilizzando le funzionalità disponibili sul portale SIAN.

I termini di operatività del portale SIAN sono fissati dalla data del 22 giugno 2017 (termine iniziale) e fino alle ore 12,00 del giorno 7 agosto 2017 (termine finale).

La DdS rilasciata nel portale SIAN, debitamente firmata in ogni sua parte ai sensi dell’art. 38 del D.P.R. 445/2000, deve essere inviata al Dipartimento Agricoltura, Sviluppo Rurale ed Ambientale – Responsabile della Sottomisura 4.2 – indirizzo PEC trasformazioneprodottiagricoli.psr@pec.rupar.puglia.it – entro e non oltre le ore 12,00 dell’11 agosto 2017.

Per approfondimenti clicca sul link


←  Indietro