WiFi4EU: Wi-fi gratuito per gli europei

Il

7

novembre


 

Con WiFi4EU la Commissione europea intende promuovere le connessioni wi-fi gratuite per i cittadini e i visitatori in spazi pubblici quali parchi, piazze, edifici pubblici, biblioteche, musei e centri sanitari in tutta l’Europa.

L’iniziativa, che avrà un bilancio di 120 milioni di euro tra il 2018 e il 2020, favorirà l’installazione di dispositivi per il wi-fi all’avanguardia nei centri della vita comunitaria.

Di cosa si tratta?

Il buono WiFi4EU prevede un importo fisso di 15.000 euro per ciascun comune. I comuni che ricevono i buoni sceglieranno i “centri della vita pubblica” in cui gli hotspot WiFi4EU (punti di accesso senza fili) saranno installati. I buoni dell’iniziativa WiFi4EU possono essere utilizzati anche per finanziare parzialmente un progetto di valore superiore.

Il buono può servire ad acquistare nuove attrezzature o ammodernare del materiale vetusto e sostituirlo con le attrezzature migliori più recenti disponibili sul mercato.

I beneficiari saranno selezionati in base all’ordine di presentazione delle domande, garantendo nel contempo che tutti gli Stati membri possano beneficiare di un numero minimo di buoni.

Chi può fare domanda

L’invito è aperto a:

  • Comuni
  • associazioni costituite da comuni che agiscono per conto dei loro membri

Il buono WiFi4EU coprirà le spese per l’attrezzatura e per l’installazione degli hotspot Wi-Fi.

I comuni che ricevono un buono dovrebbero pagare la connettività (abbonamento a Internet) e la manutenzione delle attrezzature per offrire connettività Wi-Fi gratuita e di alta qualità per almeno 3 anni.

I comuni possono registrarsi sul portale www.wifi4eu.eu in qualsiasi momento compilando un semplice modulo di registrazione. Per registrarsi il comune deve disporre di un account EU Login.

In un secondo momento, una volta pubblicato l’invito, i comuni potranno presentare domanda (cliccando sul pulsante “Domanda di buono” sulla pagina “La mia domanda”).

Il prossimo invito a presentare candidature sarà pubblicato il 07/11/2018 alle 13:00 (ora dell’Europa centrale) e resterà aperto fino al 9 novembre.

I comuni saranno selezionati in base all’ordine di presentazione delle domande (in base alla data e all’ora della presentazione della domanda e NON in base all’ordine di registrazione). Nel primo invito a presentare proposte sarà assegnato un minimo di 15 buoni per paese. Il numero di buoni per paese non deve superare l’8% del budget del primo invito.

Per approfondimento

Sito

FAQ

 


←  Indietro