Ecco tutti i file disponibili per il Download:

LOGHI ISTITUZIONALI (1)

Download Logo Programma LEADER

Download Logo PSR 2007/2013

Download Logo Comunità Europea “L’Europa investe nei territori rurali”

Download Logo Regione Puglia

Download Loro Repubblica

Download Logo GAL Terra dei Messapi

Download Norme sugli obblighi di pubblicità per i beneficiari

ALBO FORNITORI (1)

TARGHE INFORMATIVE (1)

Download Targa informativa Misura 311 azione 1 – Agriturismi

Download Targa informativa Misura 312 azione 1 – Artigianato tipico

Download Targa informativa Misura 313 azione 5 – Affittacamere/casa vacanze

Bandi PSL 2007/2013 (1)

PUGLIA RURALE: LA PUGLIA SPOSA IL MONDO

 

IL PROGETTO

“Puglia Rurale: la Puglia sposa il mondo”, – Expo Milano 2015 – è un progetto regionale di cooperazione interterritoriale che coinvolge tutti i venticinque Gruppi di Azione Locale pugliesi e l’Accademia Italiana della Vite e del Vino (ente morale con decreto del Presidente della Repubblica). Un’occasione per portare nella prestigiosa vetrina mondiale il modello culturale della Dieta Mediterranea che punta ad una corretta alimentazione, alla tutela della natura, alla valorizzazione di cultura e tradizioni promuovendo un corretto stile di vita all’insegna della sostenibilità.

L’obiettivo principale del progetto è la  valorizzazione dei territori pugliesi dal punto di vista turistico, attraverso la promozione dell’Outgoing realizzata da tutti i Gal a Milano presso Expo 2015 e la promozione dell’Incoming, mediante iniziative, laboratori, degustazioni ed eventi a cura di ciascun Gal durante il medesimo periodo di apertura dell’esposizione.

 

I GAL

Nell’ambito dell’iniziativa della Comunità Europea Leader, finalizzata a valorizzare le potenzialità di un territorio, i GAL (Gruppi di Azione Locale) hanno il compito di elaborare le strategie di sviluppo e sono i responsabili della loro attuazione. I GAL sono costituiti da un insieme di partner pubblici e privati, espressione equilibrata e rappresentativa delle varie componenti socio-economiche del territorio.
I GAL pugliesi, con capofila il GAL Terre del Primitivo sono: Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo di Santa Maria di Leuca, Gargano, Le città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

 

ATTIVITA SVOLTA

Dal 7 settembre al 4 ottobre 2015, i 25 GAL (Gruppi di Azione Locale) della Puglia, all’interno del padiglione di Alessandro Rosso Group hanno presentato sapori e saperi, cultura, tradizioni e paesaggi tipici del tacco d’Italia al resto del Mondo.
I GAL pugliesi, suddivisi per gruppi, sono stati protagonisti in un’area allestita ad hoc all’interno del Padiglione per promuovere il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” che ogni settimana è culminata con un evento di grande attrazione dedicato al pubblico di Expo.

E’ stato un viaggio vero e proprio all’interno della Puglia rurale per valorizzare i prodotti locali, promuovere i brand enogastronomici, educare ad una alimentazione consapevole, incentivare il turismo. Tante le attività che sono state svolte nel corso del mese: show cooking, aperitivi tipici, “matrimoni” tra prodotti pugliesi e quelli di altri Paesi nel Mondo, degustazioni enogastronomiche, musica, laboratori artigianali e tanto altro. Expo Milano 2015 è stata una grande occasione per i GAL pugliesi per farsi conoscere e stabilire contatti con il resto del Mondo.

Il progetto è stato presentato lunedì 7 settembre 2015  in Expo presso Alessandro Rosso Corporate Pavilion, nel quale sono intervenuti: Piero Galli, Direttore sales and entertainment division di Expo 2015; Loredana Vavassori, CEO Alessandro Rosso Group; Rita Mazzolani, Direttore del GAL capofila del progetto; Ernesto Soloperto, presidente GAL Terre del Primitivo, capofila del progetto; Albano Carrisi, testimonial d’eccellenza della Puglia, che ha chiuso anche l’evento di  sabato 12 settembre “Calici sotto le stelle al #RossoBeach, che ha segnato il passaggio dalla prima alla seconda settimana di #PugliaRurale.

 

GUARDA IL VIDEO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CON TESTIMONIAL ALBANO CARRISI

 

REPORT FOTOGRAFICO DELL’ESPERIENZA EXPO 2015

IL GAL TERRA DEI MESSAPI AD EXPO 2015

Il GAL Terra dei Messapi assieme agli altri Gruppo di Azione Locale (GAL) della Regione Puglia è stato protagonista ad Expo 2015 con il territorio, i prodotti e le eccellenza del suo territorio. Abbiamo portato ad expo il Laboratorio “friseddhra”, prodotto da forno tipico salentino, con spazio alla conoscenza delle ricette e delle storie legate a questo prodotto, spiegate e raccontate dall’e(t)nogastronomo e giornalista Pino De Luca proveniente dal GAL “Terra dei Messapi”; inoltre è stato dato spazio alla salute e alla sana alimentazione con la Dott.ssa Margherita Caroli, Responsabile igiene della nutrizione Asl di Brindisi e coordinatore del progetto SANI, cofinanziato dal PSL del GAL Terra dei Messapi.

Misura 311 azioni  1 e 4

Download Scarica bando

Download Scarica Allegati

Misura 311 azioni 2 e 3

Download Bando

Download Allegati

Misura 312 azioni 2 e 3

Download Bando + allegati

Misura 313 azione 5

Download Scarica bando

Misura 321

Scarica bando

Scarica Allegati

Misura 323 azioni 1 e 2

Scarica bando

Scarica Allegati

TUR.PUGLIA – “PROMUOVERE IL SISTEMA TURISTICO LOCALE SOSTENIBILE PUGLIESE”

TUR Puglia è un progetto che coinvolge 8 GAL pugliesi ed è finanziato con fondi del PSR Puglia 2007/2013 – asse IV – Misura 421.

L’obiettivo prioritario di TUR Puglia è creare dei sistemi turistici locali sostenibili che valorizzino e promuovano in maniera integrata le culture e le eccellenze del territorio rurale. TUR Puglia punta al superamento del concetto di Comunità locale circoscritta, andando a definire una Rete dei Sistemi Turistici Locali Sostenibili, integrando cultura ed eccellenze territoriali e rendendo più interessante l’offerta turistica dei territori.

Infatti, dal punto di vista strategico si punta alla “realizzazione di un sistema di sviluppo rurale che sia integrato e basato sulle risorse locali, in grado di valorizzare le potenzialità produttive, agricole, naturali e culturali endogene; grazie al consolidamento dell’imprenditorialità esistente, alla crescita della cultura locale e alla partecipazione ai processi decisionali e aggregativi”. Particolare rilevanza viene attribuita alla tradizione artigiana di ogni singolo GAL/STL sulla base della quale si costruiranno dei LABORATORI POLICENTRICI che rappresenteranno l’attrattore principale dei Sistemi Turistici Locali (STL) di tutti i GAL partner.

L’output finale consiste nella definizione e costruzione di un unico sistema turistico sostenibile Pugliese che nel tempo sia in grado di auto-sostenersi e auto-alimentarsi, generando attrattività nei confronti dei potenziali visitatori, nella consapevolezza di trovarsi inseriti in una rete di offerta turistica integrata.

Infine, dal punto di vista dei risultati attesi, si punta ad implementare un’offerta turistica rurale efficiente, in grado di rendere il turismo maggiormente sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e culturale.

 

Partner di progetto: GAL Terra D’Otranto (capofila), GAL Luoghi del Mito, GAL Terre del Primitivo, GAL Alto Salento, GAL Terra dei Messapi, GAL Valle Della Cupa, GAL Gargano, GAL Conca Barese

 

OUTPUT PRODOTTI

 

Visita il sito del progetto

 

Partecipazione ad eventi promozionali mirati: ITB di Berlino (5-8 marzo 2015)

LEADERMED

La Dieta Mediterranea è stata riconosciuta come Patrimonio culturale Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO nel 2010, come modello di sviluppo basato sui valori di questo tipo di alimentazione e stile di vita dal punto di vista culturale, sociale, storico, gastronomico, alimentare, ambientale, paesaggistico e dei costumi.

Il progetto intende identificare e valorizzare il prezioso patrimonio di risorse (agricole e agro-alimentari, culturali, turistiche, naturalistiche, paesaggistiche, etc.) delle culture locali delle aree rurali connesse alla Dieta mediterranea al fine di poter sviluppare la loro conoscenza.

La Dieta Mediterranea va considerata un motore per cambiare, in un’ottica di sostenibilità, le traiettorie dello sviluppo umano ed economico nei paesi dell’Area. Per l’UNESCO il termine “Dieta” si riferisce all’etimo greco “stile di vita”, cioè all’insieme delle pratiche, delle rappresentazioni, delle espressioni, delle conoscenze, delle abilità, dei saperi e degli spazi culturali che le popolazioni del Mediterraneo hanno creato e ricreato nel corso dei secoli.

Il progetto vuole rafforzare il processo di identità della popolazione locale con il territorio di appartenenza – anche contribuendo a contrastare il fenomeno di spopolamento delle aree rurali – e, quindi, concorrere a migliorare le condizioni di vita delle comunità rurali.
 
Partner di progetto: GAL Alto Salento, GAL Sud Est Barese, GAL Valle d’itria, GAL Terra dei Messapi, GAL Luoghi del mito, GAL Terre del primitivo, GAL Colline Ioniche, GAL Valle della cupa, GAL Terra d’Otranto, GAL Terra d’Arneo, GAL Serre Salentine, GAL Capo Santa Maria di leuca, GAL Meridaunia, GAL Daunofantino, GAL Città di Castel del monte, GAL Conca barese, LAG Via Appia Byblos, Cairo University – Faculty of Agriculture Center For Rural Development Researches And Studies University – Faculty Of Agriculture Center For Rural Development Researches And Studies, Teuleda Local Economic Development Agency- Shkoder, The Heraklion Development Agengy Ddr Ota, Loyalty To Land Association.

 

OUTPUT PRODOTTI

Visita il sito del progetto

Sito LEADERMED.info

 

Guarda il Trailer prodotto dal registra Luigi Piepoli “La strada dei saggi”
 

 

TEI.Net

Il progetto di cooperazione transnazionale “Rete di Itinerari enogastronomici transnazionali” proposto dal GAL Luoghi del Mito (ente capofila) è l’evoluzione del progetto attuato nell’ambito del Leader +2000-2006, in partenariato con il GAL Alto Salento, Terre del Primitivo e LAG Sjuhǟrad (SE) e denominato “La rete internazionale degli show room nelle aree rurali”. Rispetto al progetto originario, i partner hanno inteso rafforzare la cooperazione, coinvolgendo altri GAL della Regione Puglia, del Regno Unito, della Danimarca e di Malta e finalizzando le azioni progettuali verso una nuova strategia di promozione più ampia, con la valorizzazione della cultura della dieta mediterranea. TEINET, coerente con la programmazione dei territori coinvolti, raccogli i frutti delle azioni 1, 2, 3 della misura 313 attraverso la quale i GAL hanno realizzato nei rispettivi territori itinerari e percorsi come strade del vino e dei prodotti tipici, case del gusto e delle tradizioni, della transumanza. Partorito nell’ambito della misura 421 dell’Asse III del PSR Puglia, TEINET intende introdurre servizi innovativi e promuovere sistemi di rete a supporto del turismo nelle aree rurali. Il progetto si propone di creare e promuovere un’offerta turistica rurale basata sulla valorizzazione integrata di percorsi enogastronomici a carattere internazionale. I percorsi proposti sono collegati fra di loro in modo da costruire una rete transnazionale degli itinerari enogastronomici. Filo conduttore di questi itinerari ed elemento tematico comune è il modello alimentare locale e la cultura del territorio su cui tale rete ricade.  L’obiettivo generale del progetto di cooperazione transnazionale TEI.net è quello di promuovere itinerari enogastronomici ed i prodotti ad essi collegati (per i GAL pugliesi anche attraverso il marchio “Prodotti di Puglia”), riconoscendone il fondamentale ruolo della tradizione agricola, alimentare e culturale: divulgare la cultura enogastronomica nei paesi target prescelti, promuovere il territorio ed il paesaggio produttivo nel suo insieme (eccellenze produttive, storico, culturali, ambientali, ecc), diffondere la storia dell’eccellenze produttive, garantire il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine, organizzare eventi attraverso l’attuazione di strategie comuni di comunicazione, marketing.

 

Partner di progetto: GAL Luoghi del mito, Gal Terre del primitivo, Gal Alto Salento, Gal Valle della Cupa, GAL Ponte Lama, GAL Terre di Murgia, Gal Andria – Corato; GAL Conca Barese, GAL Fior d’olivi, GAL Daunofantino, GAL Gargano, GAL Daunia Rurale, GAL Terra dei Messapi, GAL Terra d’Otranto

 

OUTPUT PRODOTTI

Visita il sito del progetto

 

Italie a table logo Fiera internazionale L’ITALIE À TABLE (Nizza, dal 28-31 maggio 2015)

 

Casa del gusto, centro per la conoscenza e la sperimentazione diretta del modello culturale alimentare locale, in cui si realizzeranno iniziative e spazi di apprendimento riservati a cittadini, turisti, scuole, gastronomi, dilettanti e cuochi. 

 

 

 

CORTO CIRCUITO DEI CONTADINI

 

Il progetto di cooperazione interterritoriale “Corto Circuito dei Contadini” intende promuovere i produttori locali e la vendita diretta a Km 0, tutelare i produttori ed i consumatori. Obiettivo è presentare al consumatore un prodotto che mantenga proprietà nutrizionali, di gusto, aspetto, consistenza, tipiche del prodotto appena raccolto.

Promuovere la Filiera corta puntando su prodotti freschi, oltre a dare un’indicazione positiva al consumatore per le loro specifiche qualità nutrizionali e organolettiche, offre l’opportunità di fare educazione alimentare: la stagionalità è infatti una delle indicazioni “chiave” delle linee guida per una sana alimentazione.

La Filiera corta si configura come una strategia alternativa che possa consentire agli agricoltori di riconquistare un ruolo attivo nel sistema agro-alimentare, con la collaborazione degli altri attori della filiera, di cui entrano a far parte, come soggetti attivi, anche i consumatori.

Fra le attività svolte i produttori hanno partecipato ad eventi di rilevanza nazionale presentando i loro prodotti.
Partner di progetto: GAL Terre di Murgia, GAL Sud Est Barese, GAL Conca Barese, GAL Ponte Lama, GAL Fior d’olivi, GAL DaunOfantino, GAL Gargano, GAL Daunia Rurale, GAL Terra dei Messapi, GAL Terra d’Otranto.

 

OUTPUT PRODOTTI

VISITA IL SITO DEL PROGETTO

 

Scarica il materiale didattico realizzato per l’attuazione di azioni di sensibilizzazione rivolti a bambini e ragazzi in età scolastica:

Il Fumetto – Il viaggio di Corto Ciruito

 

A Corto Circuito, il protagonista di questo fumetto, è stato affidato un’importate compito: impedire che la “Biofonte” si prosciughi. In sella alla sua bicicletta, questo ragazzino coraggioso si mette subito in azione. Un viaggio tra i sapori, la storia, le tradizioni e monumenti della nostra meravigliosa Puglia!
Slurp & Gnam: alla scoperta della Puglia

 

Da alcune delizie gastronomiche del territorio pugliese prendono “vita” e si animano i personaggi protagonisti del libro: il simpatico Slurp e il suo bizzarro amico Gnam guideranno i bambini alla scoperta della Puglia rurale.
Videogame (WIN/Mac) EcoWorriors

 

Un video gioco dai contenuti educativi nato con l’obiettivo di diffondere, con metodi accattivanti e moderni, tra le nuove generazioni, i concetti cardine dell’educazione alimentare e della tutela della biodiversità. Gli Ecowarriors tornano nelle campagne pugliesi per combattere i necrobot. Questa volta però la minaccia non è all’ambiente, ma alle prelibatezze, sane, gustose e a chilometro zero di questa regione ricca di tradizioni alimentari.

Che cos’è la cooperazione Leader?

I progetti di cooperazione favoriscono il confronto tra realtà ed esperienze diverse, consentono il trasferimento di nuovi modelli organizzativi e di buone prassi operative attraverso lo scambio d’informazioni e competenze, la creazione di reti nazionali ed europee tra operatori e imprese, nonché la realizzazione congiunta di prodotti e/o strutture comuni. Tutto ciò, oltre a rafforzare l’intervento locale dei GAL, produce un forte impatto culturale sia sulla metodologia di attuazione di questi progetti sia sul capitale umano, generando un’evidente crescita dei partecipanti.

Nella “Guida per l’attuazione della misura ‘cooperazione’ nell’ambito dell’Asse Leader dei programmi di sviluppo rurale 2007-2013”, la Commissione Europea evidenzia due tipi di cooperazione possibile:

  • La cooperazione interterritoriale ossia la cooperazione tra diverse zone rurali dello stesso Stato membro. La cooperazione all’interno di uno stesso Stato membro riguarda almeno un GAL selezionato nell’ambito dell’asse Leader ed è aperta anche ad altri gruppi locali che adottano un approccio partecipativo simile;
  • La cooperazione transnazionale ossia la cooperazione tra zone rurali di almeno due Stati membri. La cooperazione transnazionale riguarda almeno un GAL selezionato nell’ambito dell’asse Leader ed ulteriori partner, tra cui altri gruppi locali che adottano un approccio partecipativo analogo. È inoltre possibile estendere tale cooperazione a gruppi di paesi terzi aventi un approccio simile.

I progetti di cooperazione del Gruppo di Azione Locale Terra dei Messapi nel PSL 2007/2013

  1. Itinerari enogastronomici transnazionali per la promozione del modello culturale alimentare del Made in Italy pugliese – TEI.NET (Capofila: GAL Luoghi del Mito)
  2. Progetto Leadermed (Capofila: GAL Alto Salento)
  3. Promuovere il sistema turistico locale pugliese – TUR.PUGLIA (Capofila: GAL Terre d’Otranto)
  4. Corto circuito dei Contadini (Capofila: GAL Conca barese)
  5. Progetto di Cooperazione “La Puglia sposa il mondo” – Expo 2015 (Capofila: Gal Terre del Primitivo)

 

 

COOPERAZIONE (6)

PUGLIA RURALE: LA PUGLIA SPOSA IL MONDO

 

IL PROGETTO

“Puglia Rurale: la Puglia sposa il mondo”, – Expo Milano 2015 – è un progetto regionale di cooperazione interterritoriale che coinvolge tutti i venticinque Gruppi di Azione Locale pugliesi e l’Accademia Italiana della Vite e del Vino (ente morale con decreto del Presidente della Repubblica). Un’occasione per portare nella prestigiosa vetrina mondiale il modello culturale della Dieta Mediterranea che punta ad una corretta alimentazione, alla tutela della natura, alla valorizzazione di cultura e tradizioni promuovendo un corretto stile di vita all’insegna della sostenibilità.

L’obiettivo principale del progetto è la  valorizzazione dei territori pugliesi dal punto di vista turistico, attraverso la promozione dell’Outgoing realizzata da tutti i Gal a Milano presso Expo 2015 e la promozione dell’Incoming, mediante iniziative, laboratori, degustazioni ed eventi a cura di ciascun Gal durante il medesimo periodo di apertura dell’esposizione.

 

I GAL

Nell’ambito dell’iniziativa della Comunità Europea Leader, finalizzata a valorizzare le potenzialità di un territorio, i GAL (Gruppi di Azione Locale) hanno il compito di elaborare le strategie di sviluppo e sono i responsabili della loro attuazione. I GAL sono costituiti da un insieme di partner pubblici e privati, espressione equilibrata e rappresentativa delle varie componenti socio-economiche del territorio.
I GAL pugliesi, con capofila il GAL Terre del Primitivo sono: Alto Salento, Meridaunia, Conca Barese, Colline Joniche, Daunia Rurale, Daunofantino, Capo di Santa Maria di Leuca, Gargano, Le città di Castel del Monte, Luoghi del Mito, Piana del Tavoliere, Ponte Lama, Serre Salentine, Sud Est Barese, Terra d’Arneo, Terra dei Messapi, Terra d’Otranto, Valle della Cupa, Valle d’Itria, Isola Salento, Terra dei Trulli e di Barsento, Fior d’Olivi, Terre di Murgia, Murgia Più.

 

ATTIVITA SVOLTA

Dal 7 settembre al 4 ottobre 2015, i 25 GAL (Gruppi di Azione Locale) della Puglia, all’interno del padiglione di Alessandro Rosso Group hanno presentato sapori e saperi, cultura, tradizioni e paesaggi tipici del tacco d’Italia al resto del Mondo.
I GAL pugliesi, suddivisi per gruppi, sono stati protagonisti in un’area allestita ad hoc all’interno del Padiglione per promuovere il progetto “Puglia rurale: la Puglia sposa il mondo” che ogni settimana è culminata con un evento di grande attrazione dedicato al pubblico di Expo.

E’ stato un viaggio vero e proprio all’interno della Puglia rurale per valorizzare i prodotti locali, promuovere i brand enogastronomici, educare ad una alimentazione consapevole, incentivare il turismo. Tante le attività che sono state svolte nel corso del mese: show cooking, aperitivi tipici, “matrimoni” tra prodotti pugliesi e quelli di altri Paesi nel Mondo, degustazioni enogastronomiche, musica, laboratori artigianali e tanto altro. Expo Milano 2015 è stata una grande occasione per i GAL pugliesi per farsi conoscere e stabilire contatti con il resto del Mondo.

Il progetto è stato presentato lunedì 7 settembre 2015  in Expo presso Alessandro Rosso Corporate Pavilion, nel quale sono intervenuti: Piero Galli, Direttore sales and entertainment division di Expo 2015; Loredana Vavassori, CEO Alessandro Rosso Group; Rita Mazzolani, Direttore del GAL capofila del progetto; Ernesto Soloperto, presidente GAL Terre del Primitivo, capofila del progetto; Albano Carrisi, testimonial d’eccellenza della Puglia, che ha chiuso anche l’evento di  sabato 12 settembre “Calici sotto le stelle al #RossoBeach, che ha segnato il passaggio dalla prima alla seconda settimana di #PugliaRurale.

 

GUARDA IL VIDEO PRESENTAZIONE DEL PROGETTO CON TESTIMONIAL ALBANO CARRISI

 

REPORT FOTOGRAFICO DELL’ESPERIENZA EXPO 2015

IL GAL TERRA DEI MESSAPI AD EXPO 2015

Il GAL Terra dei Messapi assieme agli altri Gruppo di Azione Locale (GAL) della Regione Puglia è stato protagonista ad Expo 2015 con il territorio, i prodotti e le eccellenza del suo territorio. Abbiamo portato ad expo il Laboratorio “friseddhra”, prodotto da forno tipico salentino, con spazio alla conoscenza delle ricette e delle storie legate a questo prodotto, spiegate e raccontate dall’e(t)nogastronomo e giornalista Pino De Luca proveniente dal GAL “Terra dei Messapi”; inoltre è stato dato spazio alla salute e alla sana alimentazione con la Dott.ssa Margherita Caroli, Responsabile igiene della nutrizione Asl di Brindisi e coordinatore del progetto SANI, cofinanziato dal PSL del GAL Terra dei Messapi.

TUR.PUGLIA – “PROMUOVERE IL SISTEMA TURISTICO LOCALE SOSTENIBILE PUGLIESE”

TUR Puglia è un progetto che coinvolge 8 GAL pugliesi ed è finanziato con fondi del PSR Puglia 2007/2013 – asse IV – Misura 421.

L’obiettivo prioritario di TUR Puglia è creare dei sistemi turistici locali sostenibili che valorizzino e promuovano in maniera integrata le culture e le eccellenze del territorio rurale. TUR Puglia punta al superamento del concetto di Comunità locale circoscritta, andando a definire una Rete dei Sistemi Turistici Locali Sostenibili, integrando cultura ed eccellenze territoriali e rendendo più interessante l’offerta turistica dei territori.

Infatti, dal punto di vista strategico si punta alla “realizzazione di un sistema di sviluppo rurale che sia integrato e basato sulle risorse locali, in grado di valorizzare le potenzialità produttive, agricole, naturali e culturali endogene; grazie al consolidamento dell’imprenditorialità esistente, alla crescita della cultura locale e alla partecipazione ai processi decisionali e aggregativi”. Particolare rilevanza viene attribuita alla tradizione artigiana di ogni singolo GAL/STL sulla base della quale si costruiranno dei LABORATORI POLICENTRICI che rappresenteranno l’attrattore principale dei Sistemi Turistici Locali (STL) di tutti i GAL partner.

L’output finale consiste nella definizione e costruzione di un unico sistema turistico sostenibile Pugliese che nel tempo sia in grado di auto-sostenersi e auto-alimentarsi, generando attrattività nei confronti dei potenziali visitatori, nella consapevolezza di trovarsi inseriti in una rete di offerta turistica integrata.

Infine, dal punto di vista dei risultati attesi, si punta ad implementare un’offerta turistica rurale efficiente, in grado di rendere il turismo maggiormente sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e culturale.

 

Partner di progetto: GAL Terra D’Otranto (capofila), GAL Luoghi del Mito, GAL Terre del Primitivo, GAL Alto Salento, GAL Terra dei Messapi, GAL Valle Della Cupa, GAL Gargano, GAL Conca Barese

 

OUTPUT PRODOTTI

 

Visita il sito del progetto

 

Partecipazione ad eventi promozionali mirati: ITB di Berlino (5-8 marzo 2015)

LEADERMED

La Dieta Mediterranea è stata riconosciuta come Patrimonio culturale Immateriale dell’Umanità dall’UNESCO nel 2010, come modello di sviluppo basato sui valori di questo tipo di alimentazione e stile di vita dal punto di vista culturale, sociale, storico, gastronomico, alimentare, ambientale, paesaggistico e dei costumi.

Il progetto intende identificare e valorizzare il prezioso patrimonio di risorse (agricole e agro-alimentari, culturali, turistiche, naturalistiche, paesaggistiche, etc.) delle culture locali delle aree rurali connesse alla Dieta mediterranea al fine di poter sviluppare la loro conoscenza.

La Dieta Mediterranea va considerata un motore per cambiare, in un’ottica di sostenibilità, le traiettorie dello sviluppo umano ed economico nei paesi dell’Area. Per l’UNESCO il termine “Dieta” si riferisce all’etimo greco “stile di vita”, cioè all’insieme delle pratiche, delle rappresentazioni, delle espressioni, delle conoscenze, delle abilità, dei saperi e degli spazi culturali che le popolazioni del Mediterraneo hanno creato e ricreato nel corso dei secoli.

Il progetto vuole rafforzare il processo di identità della popolazione locale con il territorio di appartenenza – anche contribuendo a contrastare il fenomeno di spopolamento delle aree rurali – e, quindi, concorrere a migliorare le condizioni di vita delle comunità rurali.
 
Partner di progetto: GAL Alto Salento, GAL Sud Est Barese, GAL Valle d’itria, GAL Terra dei Messapi, GAL Luoghi del mito, GAL Terre del primitivo, GAL Colline Ioniche, GAL Valle della cupa, GAL Terra d’Otranto, GAL Terra d’Arneo, GAL Serre Salentine, GAL Capo Santa Maria di leuca, GAL Meridaunia, GAL Daunofantino, GAL Città di Castel del monte, GAL Conca barese, LAG Via Appia Byblos, Cairo University – Faculty of Agriculture Center For Rural Development Researches And Studies University – Faculty Of Agriculture Center For Rural Development Researches And Studies, Teuleda Local Economic Development Agency- Shkoder, The Heraklion Development Agengy Ddr Ota, Loyalty To Land Association.

 

OUTPUT PRODOTTI

Visita il sito del progetto

Sito LEADERMED.info

 

Guarda il Trailer prodotto dal registra Luigi Piepoli “La strada dei saggi”
 

 

TEI.Net

Il progetto di cooperazione transnazionale “Rete di Itinerari enogastronomici transnazionali” proposto dal GAL Luoghi del Mito (ente capofila) è l’evoluzione del progetto attuato nell’ambito del Leader +2000-2006, in partenariato con il GAL Alto Salento, Terre del Primitivo e LAG Sjuhǟrad (SE) e denominato “La rete internazionale degli show room nelle aree rurali”. Rispetto al progetto originario, i partner hanno inteso rafforzare la cooperazione, coinvolgendo altri GAL della Regione Puglia, del Regno Unito, della Danimarca e di Malta e finalizzando le azioni progettuali verso una nuova strategia di promozione più ampia, con la valorizzazione della cultura della dieta mediterranea. TEINET, coerente con la programmazione dei territori coinvolti, raccogli i frutti delle azioni 1, 2, 3 della misura 313 attraverso la quale i GAL hanno realizzato nei rispettivi territori itinerari e percorsi come strade del vino e dei prodotti tipici, case del gusto e delle tradizioni, della transumanza. Partorito nell’ambito della misura 421 dell’Asse III del PSR Puglia, TEINET intende introdurre servizi innovativi e promuovere sistemi di rete a supporto del turismo nelle aree rurali. Il progetto si propone di creare e promuovere un’offerta turistica rurale basata sulla valorizzazione integrata di percorsi enogastronomici a carattere internazionale. I percorsi proposti sono collegati fra di loro in modo da costruire una rete transnazionale degli itinerari enogastronomici. Filo conduttore di questi itinerari ed elemento tematico comune è il modello alimentare locale e la cultura del territorio su cui tale rete ricade.  L’obiettivo generale del progetto di cooperazione transnazionale TEI.net è quello di promuovere itinerari enogastronomici ed i prodotti ad essi collegati (per i GAL pugliesi anche attraverso il marchio “Prodotti di Puglia”), riconoscendone il fondamentale ruolo della tradizione agricola, alimentare e culturale: divulgare la cultura enogastronomica nei paesi target prescelti, promuovere il territorio ed il paesaggio produttivo nel suo insieme (eccellenze produttive, storico, culturali, ambientali, ecc), diffondere la storia dell’eccellenze produttive, garantire il consumatore attraverso la valorizzazione delle denominazioni di origine, organizzare eventi attraverso l’attuazione di strategie comuni di comunicazione, marketing.

 

Partner di progetto: GAL Luoghi del mito, Gal Terre del primitivo, Gal Alto Salento, Gal Valle della Cupa, GAL Ponte Lama, GAL Terre di Murgia, Gal Andria – Corato; GAL Conca Barese, GAL Fior d’olivi, GAL Daunofantino, GAL Gargano, GAL Daunia Rurale, GAL Terra dei Messapi, GAL Terra d’Otranto

 

OUTPUT PRODOTTI

Visita il sito del progetto

 

Italie a table logo Fiera internazionale L’ITALIE À TABLE (Nizza, dal 28-31 maggio 2015)

 

Casa del gusto, centro per la conoscenza e la sperimentazione diretta del modello culturale alimentare locale, in cui si realizzeranno iniziative e spazi di apprendimento riservati a cittadini, turisti, scuole, gastronomi, dilettanti e cuochi. 

 

 

 

CORTO CIRCUITO DEI CONTADINI

 

Il progetto di cooperazione interterritoriale “Corto Circuito dei Contadini” intende promuovere i produttori locali e la vendita diretta a Km 0, tutelare i produttori ed i consumatori. Obiettivo è presentare al consumatore un prodotto che mantenga proprietà nutrizionali, di gusto, aspetto, consistenza, tipiche del prodotto appena raccolto.

Promuovere la Filiera corta puntando su prodotti freschi, oltre a dare un’indicazione positiva al consumatore per le loro specifiche qualità nutrizionali e organolettiche, offre l’opportunità di fare educazione alimentare: la stagionalità è infatti una delle indicazioni “chiave” delle linee guida per una sana alimentazione.

La Filiera corta si configura come una strategia alternativa che possa consentire agli agricoltori di riconquistare un ruolo attivo nel sistema agro-alimentare, con la collaborazione degli altri attori della filiera, di cui entrano a far parte, come soggetti attivi, anche i consumatori.

Fra le attività svolte i produttori hanno partecipato ad eventi di rilevanza nazionale presentando i loro prodotti.
Partner di progetto: GAL Terre di Murgia, GAL Sud Est Barese, GAL Conca Barese, GAL Ponte Lama, GAL Fior d’olivi, GAL DaunOfantino, GAL Gargano, GAL Daunia Rurale, GAL Terra dei Messapi, GAL Terra d’Otranto.

 

OUTPUT PRODOTTI

VISITA IL SITO DEL PROGETTO

 

Scarica il materiale didattico realizzato per l’attuazione di azioni di sensibilizzazione rivolti a bambini e ragazzi in età scolastica:

Il Fumetto – Il viaggio di Corto Ciruito

 

A Corto Circuito, il protagonista di questo fumetto, è stato affidato un’importate compito: impedire che la “Biofonte” si prosciughi. In sella alla sua bicicletta, questo ragazzino coraggioso si mette subito in azione. Un viaggio tra i sapori, la storia, le tradizioni e monumenti della nostra meravigliosa Puglia!
Slurp & Gnam: alla scoperta della Puglia

 

Da alcune delizie gastronomiche del territorio pugliese prendono “vita” e si animano i personaggi protagonisti del libro: il simpatico Slurp e il suo bizzarro amico Gnam guideranno i bambini alla scoperta della Puglia rurale.
Videogame (WIN/Mac) EcoWorriors

 

Un video gioco dai contenuti educativi nato con l’obiettivo di diffondere, con metodi accattivanti e moderni, tra le nuove generazioni, i concetti cardine dell’educazione alimentare e della tutela della biodiversità. Gli Ecowarriors tornano nelle campagne pugliesi per combattere i necrobot. Questa volta però la minaccia non è all’ambiente, ma alle prelibatezze, sane, gustose e a chilometro zero di questa regione ricca di tradizioni alimentari.

Che cos’è la cooperazione Leader?

I progetti di cooperazione favoriscono il confronto tra realtà ed esperienze diverse, consentono il trasferimento di nuovi modelli organizzativi e di buone prassi operative attraverso lo scambio d’informazioni e competenze, la creazione di reti nazionali ed europee tra operatori e imprese, nonché la realizzazione congiunta di prodotti e/o strutture comuni. Tutto ciò, oltre a rafforzare l’intervento locale dei GAL, produce un forte impatto culturale sia sulla metodologia di attuazione di questi progetti sia sul capitale umano, generando un’evidente crescita dei partecipanti.

Nella “Guida per l’attuazione della misura ‘cooperazione’ nell’ambito dell’Asse Leader dei programmi di sviluppo rurale 2007-2013”, la Commissione Europea evidenzia due tipi di cooperazione possibile:

  • La cooperazione interterritoriale ossia la cooperazione tra diverse zone rurali dello stesso Stato membro. La cooperazione all’interno di uno stesso Stato membro riguarda almeno un GAL selezionato nell’ambito dell’asse Leader ed è aperta anche ad altri gruppi locali che adottano un approccio partecipativo simile;
  • La cooperazione transnazionale ossia la cooperazione tra zone rurali di almeno due Stati membri. La cooperazione transnazionale riguarda almeno un GAL selezionato nell’ambito dell’asse Leader ed ulteriori partner, tra cui altri gruppi locali che adottano un approccio partecipativo analogo. È inoltre possibile estendere tale cooperazione a gruppi di paesi terzi aventi un approccio simile.

I progetti di cooperazione del Gruppo di Azione Locale Terra dei Messapi nel PSL 2007/2013

  1. Itinerari enogastronomici transnazionali per la promozione del modello culturale alimentare del Made in Italy pugliese – TEI.NET (Capofila: GAL Luoghi del Mito)
  2. Progetto Leadermed (Capofila: GAL Alto Salento)
  3. Promuovere il sistema turistico locale pugliese – TUR.PUGLIA (Capofila: GAL Terre d’Otranto)
  4. Corto circuito dei Contadini (Capofila: GAL Conca barese)
  5. Progetto di Cooperazione “La Puglia sposa il mondo” – Expo 2015 (Capofila: Gal Terre del Primitivo)

 

 

LABORATORI - Materiale didattico (1)

Laboratorio Digital Marketing

Download Scarica Il Vademecum