Le Chinuliddhre

Categoria: Pasta e dolci

 
n/d

DETTAGLI

CONTATTA LA STRUTTURA

Acconsento al trattamento dei dati secondo la normativa sulla privacy


Nota: tutti i campi sono obbligatori



DESCRIZIONE


Le Chinuliddhre sono dolci tipici salentini del Natale. Dialettalmente definite ‘chinuliddri’ o ‘chinuliddhre’, questi sono dolci simili a crostatine, dalla forma di piccolo vassoio dai bordi rialzati oppure tipo mezzelune di pastafrolla. La caratteristica principale di questo dolce è l’essere pieno, in dialetto locale ‘chinu’ da cui deriva il nome, con marmellata di mele cotogne che localmente prende il nome di ‘cutugnata’. Vengono ancora guarnite con altri tipi di marmellata, nutella o cioccolata. Realizzato in maniera artigianale da numerosi abitanti della zona, in occasione delle feste natalizie, questo dolce folcloristico colora le tavole di quasi tutte le famiglie pugliesi. Usanza ricorrente nel Salento è la preparazione delle Chinuliddhre le quali vengono poi riposte in dei vassoi di terracotta, e scambiate tra i parenti come segno di unione familiare durante le feste natalizie. Inclusi nell’elenco dei Prodotti Alimentari Tradizionali (PAT) dal Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali (MIPAF), ancora oggi le Chinuliddhre vengono preparate in occasione delle feste natalizie. Scendendo ancor più nel dettaglio gli ingredienti per la preparazione sono: farina tipo 00 | olio extravergine di oliva | zucchero | sale | cannella | liquore d’anice | vino bianco | Bucce di agrumi (arancio, limone e mandarino) | uova | Pane degli Angeli.

RICETTE

 


TURISMO



ITINERARI


MASSERIE DIDATTICHE