Masserie di Mesagne

Il

22

novembre


auditorium castello mesagne, Brindisi

«Masserie di Mesagne. Aspetti, luoghi e personaggi del paesaggio rurale mesagnese»

«Masserie di Mesagne. Aspetti, luoghi e personaggi del paesaggio rurale mesagnese» è il titolo del lavoro che gli storici locali Tranquillino Cavallo e Mario Vinci presenteranno giovedì 22 novembre alle ore 18.00 nell’Auditorium del castello normanno svevo.

La presentazione dell’opera di ricerca – edita dall’Istituto culturale Storia e Territorio e dal Comune di Mesagne – è parte del percorso «Viaggio d’autunno tra documenti, storie e ricostruzioni» voluto ed ideato dall’Assessorato alla Cultura come momento di raccordo fra le più recenti pubblicazioni sul nostro territorio e momenti di divulgazione storica e letteraria aperti a tutta la città.

A dialogare con gli autori ci sarà il giornalista de La Gazzetta del Mezzogiorno Angelo Sconosciuto, curatore del saggio introduttivo dello stesso volume dal titolo “Premesse allo studio delle masserie mesagnesi” nel quale viene data giustificazione del criterio della raccolta delle schede delle singole masserie. Una presentazione del prof. Gert Jan Burgers della Libera Università di Amsterdam ed una prefazione dell’assessore alla Cultura della città di Mesagne Marco Calò contribuiscono all’opera.

Quello fatto dagli autori, Cavallo e Vinci, è un lavoro certosino nel quale «si pone un punto fermo sulla raccolta sistematica delle schede che gli stessi autori hanno pubblicato nel corso degli ultimi venti anni sulla rivista Radici che è tra le più longeve iniziative dell’istituto culturale Storia e Territorio. Uno sguardo all’agricoltura mesagnese nei secoli attraverso i documenti, partendo dagli scritti di Cataldo Antonio Mannarino (1596), all’Apprezzo del feudo di Mesagne di Pietro Vinaccia (1731), al Catasto onciario di Mesagne (1753) e consultando gli studi di Luigi Scoditti. Il tutto con un notevole apparato iconografico, al quale segue una singolare rassegna di foto antiche, quindi un dizionario delle parole in uso che meglio può orientare il lettore. Chiude il libro una accurata bibliografia».

Locandina

Sto caricando la mappa ....

←  Indietro